Stop smoking!

Ebbene sì, ci riprovo.
E stavolta più sorridente di prima.
Sebbene sia stato terribile e deludente riaccendersi quella sigaretta, io non demordo, devo vincere io e non la nicotina.

Oggi sono sedici giorni che non fumo, il mio fisico sta rispondendo bene, e le 20 sigarette giornaliere sembrano mancare poco alla mia mente, ma ancora tanto al mio fisico. A differenza della volta scorsa infatti, sto riscontrando seri attacchi di astinenza – puramente fisici –  in cui mangerei anche la cornetta del telefono. Dal punto di vista mentale invece sto un pezzo avanti: non mi manca la sigaretta, non mi sento di aver rinunciato a qualcosa, non ho paura di affrontare la giornata senza la sigaretta.

Del resto non cambia poi molto: smettere di fumare ti fa svegliare, anzi risvegliare da un sonno durato troppo.
E quando apri gli occhi ti rendi conto che davvero non hai rinunciato a niente, e che tutte le illusioni legate al fumo di cui hai vissuto magari per quindi anni sono sfumate via insieme all’ultima sigaretta.

Ed insieme alla felicità per esserti mentalmente liberato di tante inutili sovrastrutture, fa capolino la vergogna, il rimorso e il vuoto lasciato da tanti anni di fumo persi dietro a… niente.

Si torna in palestra!

backtothegym

Ok, siamo pronti: basta cene di pesce sul mare, abbuffate sulla spiaggia, bombe calde a mezzanotte, gelati pomeridiani e fast food domenicali.
Si torna in palestra, più carichi che mai!

Ecco il programma che seguirò per la prima settimana, utile per buttare giù qualche etto accumulato durante le ferie e per risvegliare i muscoli ormai abituati a riposare sotto l’ombrellone.

Lunedì – Mercoledì – Venerdì

Corsa – 3 km a 6.5 km/h

Martedì – Giovedì – Sabato

Circuito (4 serie, 3 min recupero tra un circuito e l’altro) composto da:
Push up x 10
Crunch x 10
Pull up x 3

Corsa – 40 min a 6.5 km/h

 

Allenati con le giuste app e mantieni alta la motivazione!

app-allenamento

Io dico sempre che nessun progresso è tale se non può essere misurato.

È vero, lo specchio è tuttora il miglior modo per valutare un progresso in termini di dimagrimento, tonificazione, aumento della massa muscolare, ma grazie alle nuove tecnologie è anche possibile tenere traccia del progresso avvenuto, per esempio, in termini di resistenza, forza, composizione corporea.

Di seguito la lista delle applicazioni disponibili per iOS che utilizzo quotidianamente per tenere traccia dei progressi e degli obiettivi da raggiungere, testate fra tante e consigliate a chi ha già iniziato o a chi sta iniziando proprio ora.

Continua a leggere

Tabata training: via la massa grassa!

tabata

Avete bisogno di un allenamento che sia veloce, divertente, stimolante e soprattutto che dia i suoi risultati?
La risposta a questa esigenza è il Tabata Circuit, un allenamento di tipo cardiovascolare che prevede l’alternarsi di esercizi multi articolari a corpo libero ad alta intensità della durata di 20 secondi con fasi di recupero della durata di 10 secondi.

Questo tipo di allenamento favorisce la tonificazione muscolare, l’aumento della resistenza muscolare e va ad allenare l’intero apparato cardiovascolare, migliorando notevolmente la capacità aerobica ed anaerobica. Dopo sole 4 settimane di allenamento Tabata io sono riuscito a perdere 2 kg di massa grassa, senza intaccare la massa magra. Continua a leggere

Recensione: Polagram – stampa foto alta qualità

polagram

Avete bisogno di stampare le vostre foto direttamente dal cellulare? Polagram fa al caso vostro. Facile, veloce e sicuro, ma soprattutto di qualità. Recentemente ho avuto modo di provare Polagram, una applicazione per smartphone che permette di stampare foto in formato Polaroid direttamente dal nostro cellulare, conuna formula davvero veloce e conveniente (la stampa delle prime 5 foto avrà un costo di 4 €, poi 0,39 € per foto – spese di spedizione incluse). Continua a leggere

Attività aerobica e anaerobica

Un interessante articolo che descrive le differenze e le caratteristiche dell’attività aerobica ed anaerobica.
Personalmente ho provato sulla mia pelle i benefici dell’attività aerobica, e cioè resistenza e tonificazione muscolare, coordinazione nei movimenti, consapevolezza del mio corpo, incremento resistenza cardiovascolare.

LIFE IN FITNESS

In questo articolo vorrei scrivere riguardo l’esercizio aerobico e anaerobico, visto che c’è sempre molta confusione e non si sa mai se sia meglio praticare un esercizio aerobico oppure anaerobico. Facciamo quindi un po’ di chiarezza sull’argomento.

I termini aerobico e anaerobico si riferiscono innanzitutto alla creazione di energia nei muscoli durante l’allenamento.

Un esercizio si dice aerobico se lo sforzo è prolungato per più di 20 minuti circa, infatti aerobico significa “in presenza di ossigeno”. L’energia è prodotta aerobicamente fino a quando èArticolo_glossario sufficiente l’ossigeno fornito dai muscoli durante l’esercizio; ovviamente più si è allenati e maggiori saranno le prestazioni. Quando il nostro sistema cardiovascolare non è più in grado di produrre ossigeno ai muscoli, quest’ultimi generano energia anaerobicamente, cioè senza ossigeno.

A livello di consumo energetico un allenamento aerobico è meno efficace ma più efficiente di un allenamento anaerobico. Aerobica è resistenza (da non confondersi con…

View original post 663 altre parole

SnapFit – la mia web application per gli sportivi

snapfit Quante volte vi sarà capitato di dover ricorrere alla calcolatrice per calcolare il vostro Indice di massa corporea (IMC), metabolismo basale e percentuali di massa grassa e massa magra? Grazie a Snapfit sarà facile e intutivo, e soprattutto gratuito!
Snapfit infatti è la web application che ho progettato e sviluppato e che vi aiuterà a restare in forma calcolando per voi diversi indici e percentuali relative al vostro corpo.

Continua a leggere

Sette giorni con Herbalife

Eccomi qui ad una settimana dall’inizio della mia colazione proteica e bilanciata Herbalife, che ricordo è composta da un frullato (217 kcal) ottenuto dall’unione di latte di soia, Formula 1 Herbalife, qualche noce e un po’ di frutta fresca.

Il frullato fa egregiamente il suo dovere, risulta davvero bilanciato in termini di macronutrienti, e questo non lo dice solo l’etichetta ma anche il mio senso di fame. Normalmente faccio colazione alle 8 di mattina, e prima con una normale colazione all’italiana composta da caffellatte e fette biscottate (30g), arrivavo alle 11 di mattina con un imponente senso di fame che mi faceva letteralmente divorare lo spuntino di mezza mattinata. Continua a leggere

Ci ho dato un taglio.

stop

Ho fumato per 15 anni, 20 sigarette al giorno. Numeri grandi, soprattutto se paragonati alla mia età.
Cosa mi ha dato fumare così tanto e per così tanto tempo? Non so rispondermi, davvero.
Quello che so elencare invece – ed anche in maniera rapida, esaustiva e chiara – è l’insieme di quello che mi ha tolto, di tutte le privazioni che mi ha causato a livello fisico e psicologico.

Continua a leggere